Legno

Con le soluzioni Leica di microscopia per la ricerca e stereomicroscopia è possibile pulire e restaurare oggetti in legno dipinti o verniciati e determinare la struttura e la composizione degli strati applicati. Queste soluzioni flessibili hanno in dotazione stativi a pavimento o a tavolo, fotocamere digitali e software di analisi facili da usare per aiutarti durante il lavoro di conservazione del legno.


Top Stereo Solution

Stereomicroscopio Leica M60 per la conservazione del legno

Lo stereomicroscopio Leica M60 per la conservazione di opere artistiche in legno offre una vasta gamma di opzioni di stativo e la massima flessibilità per soddisfare le proprie esigenze specifiche. Questa soluzione garantisce una grande profondità di campo e un grande campo visivo per vedere e analizzare più dettagli, a prescindere dal fatto che si tratti di pulire, restaurare o determinare la composizione o la struttura del legno. Questo sistema modulare ha in dotazione un'illuminazione a LED a risparmio energetico, la fotocamera digitale Leica MC170 HD e il software intuitivo con i moduli LAS Annotation (Annotazione) e LAS Report (Segnalazione) così da offrire un pacchetto completo per la cura e il restauro delle opere artistiche in legno.

La soluzione digitale migliore

Leica DVM2500 digital microscope for Metals Conservation

Analyze, restore and preserve metal artwork in 3D with the Leica DVM2500 digital microscope for Art Conservation. This complete package comes with a fast FireWire camera and easy:to:u se Leica Application Suite software for detailed analysis and documentation. Metal objects with vertical or inclined surfaces are viewed easily with the revolving x/y stage and flexible tilting stand.


Il mobiletto olandese del tardo XVII secolo è decorato con pannelli laccati giapponesi e intagliato con un motivo noto come intarsio "seaweed" che emula la formulazione ad alga marina. Uno stereomicroscopio è stato utilizzato per analizzare e pulire la superficie, nonché per identificare i danni e prendere e analizzare i campioni. © Rijksmuseum Amsterdam

Con l'aiuto di uno stativo a pavimento, possono essere studiate perfino le aree di difficile accesso. I danni al mobiletto sono stati analizzati al microscopio e documentati con una fotocamera digitale. Quest'area danneggiata era coperta con il dipinto di un fiore. Tale dipinto è stato realizzato in Europa, probabilmente con pittura a olio. Poiché fanno parte della storia dell'oggetto, si è deciso di non rimuovere questi dipinti sovrapposti. © Rijksmuseum Amsterdam