Le misurazioni FLCS vengono eseguite con il sistema Leica TCS SP8 SMD.

Essenzialmente, la FCS può essere eseguita con un laser a onda continua. L'uso di laser a impulsi consente possibilità di analisi ancora più sofisticate, come FCS time-gated o FCS a tempo di vita della fluorescenza (FLCS). Entrambi i metodi sfruttano le informazioni aggiuntive ottenute dalla misurazione simultanea del tempo di vita della fluorescenza.

Ad esempio, un time-gate seleziona per l'analisi solo i fotoni che possono essere chiaramente attribuiti al decadimento della fluorescenza. La soppressione della luce dispersa (Rayleigh, Raman) dal segnale rilevato consente una misurazione accurata della concentrazione.

1. Rimozione degli artefatti del rilevatore tramite filtraggio del tempo di vita (FLCS)

In FLCS, ciascun fotone ha un peso statistico correlato a quanto contribuisce all'analisi dei dati FCS. Può essere usato per correggere gli artefatti del rilevatore o la quota di scattering (diffusione).

Inoltre consente con un solo rilevatore il monitoraggio simultaneo di due coloranti aventi spettri di emissione completamente sovrapposti e coefficienti di diffusione molto simili.

Campione: GalNacT2-GFP espresso in cellule HeLa analizzato con FLCS. Desideriamo ringraziare il Dott. Matthias Weiss, il Dott. Jedrzej Szymanski e Nina Malchus, DKFZ, Heidelberg.

2. Misurazione <i>in vivo</i>

4. Confronto tra la curva FCS (senza filtro di tempo) e la curva FLCS (dopo filtraggio di tempo)

3a. Adeguamento del decadimento del tempo di vita