Rilevatore SP

Al giorno d'oggi l'Imaging a fluorescenza multicolore rappresenta uno standard nella ricerca nell'ambito delle Life Sciences ed è di solito il primo passo verso la microscopia multiparametrica. La cosa più importante è assicurarsi che la separazione dello spettro della fluorescenza emessa in canali di rilevazione differenti sia efficiente e flessibile.

I microscopi confocali di Leica Microsystems fanno affidamento su una struttura simile a quella di uno spettrofotometro. La luce emessa dal campione viene dispersa grazie ad un prisma molto trasparente. Al contrario dei modelli a reticolo, questo previene con efficienza la perdita di fotoni. Ogni canale viene registrato con un rilevatore di singoli fotoni. Questo approccio consente un ampio intervallo dinamico per tutti i tipi di campioni dal momento che ogni rilevatore può essere impostato ad un singolo valore di guadagno e si possono combinare diversi tipi di rilevatori, come i PMT e gli HyD. Poiché coloranti diversi e diversi colori di proteine fluorescenti hanno una luminosità molecolare non equivalente, il sistema può adattarsi al meglio al campione (vedere Figura 1). Per ulteriori informazioni sui rilevatori di spettro (SP) Leica, si prega di fare riferimento al Leica Science Lab.


Figura 1: Intervallo dinamico adattivo del rilevatore SP. Il tipo di rilevazione SP che utilizza i rilevatori di singoli fotoni evita due inconvenienti caratteristici delle matrici multianodo: Perdita delle differenze dinamiche e spettrali. Tutti gli elementi di una matrice multianodo sono generalmente controllati con lo stesso guadagno. Di conseguenza, l'impostazione del guadagno richiede un compromesso tra la sottoesposizione e la saturazione nel caso in cui canali diversi abbiano luminosità molecolare non equivalente. Le differenze di spettro tra elementi della matrice posso comportare una perdita di luce fino al 20%, in caso contrario il cross-talk tra i canali potrebbe diventare importante. I rilevatori di singoli fotoni si adattano dinamicamente alle esigenze mutevoli di una varietà di campioni diversi.