Sistema di imaging in fluorescenza Leica DMi8

Trova la singola soluzione Leica DMi8 specifica per la tua applicazione in base alla nostra proposta.

  • Microscopio Leica DMi8 completamente motorizzato
  • Regolatore di messa a fuoco a ciclo chiuso (posizionamento preciso lungo l'asse Z)
  • Leica Adaptive Focus Control (AFC)
  • Infinity Port (porta a illuminazione incidente supplementare)
  • Leica Application Suite X (software)
  • Leica EL6000 (sorgente luminosa a LED)
  • Portafiltri esterni veloci (commutazione rapida in fluorescenza)
  • Leica DFC365 FX camera microscopio (CCD camera)
  • Andor Zyla (sCMOS camera microscopio)
  • Photometrics DualViewTM (splitter di immaginir)

Software Leica LAS X: intuitivo, innovativo, indispensabile

Leica Application Suite X (LAS X) è il software di imaging e analisi per l'imaging della cellula dal vivo, dalla documentazione di base all'imaging in fluorescenza avanzato, inclusa la microscopia in super-risoluzione e confocale.

Imparare a utilizzare il software LAS X per ogni applicazione è molto semplice. Grazie alla struttura basata su un flusso di lavoro specifico, il software è creato per facilitare la rapida comprensione e un facile uso anche per analisi molto complesse. Con un'unica piattaforma per tutti gli utilizzi, si riducono gli ostacoli legati a formazione e implementazione in ambienti multi-utente.

Da immagini stupende a risultati quantitativi

I risultati qualitativi da soli non sono sufficienti. La moderna microscopia richiede analisi statistiche e strumenti per la quantificazione automatici. LAS X offre soluzioni complete sia per le misure interattive sia per l’analisi delle immagini 2D e 3D automatiche basate su procedure guidate. Per  ulteriori analisi speciali, è anche possibile caricare funzioni e macro da codici open source, come ImageJ, direttamente in LAS X.

Precisione nella messa a fuoco

Ti serve una messa a fuoco automatica veloce ma anche un posizionamento altamente preciso per seguire le piccole strutture, come le vescicole, nel tempo? Oppure ti occorrono immagini tridimensionali ad alta risoluzione di grandi set di dati?

In entrambi i casi, i sistemi di messa a fuoco per i microscopi standard non offrono una precisione sufficiente per ottenere dati significativi ad alta risoluzione. Invece di utilizzare un motore passo-passo, il regolatore di messa a fuoco a ciclo chiuso misura e si posiziona con riproducibilità di 20 nm su un intervallo di spostamento di 12 mm. Con questo livello di precisione, l'imaging 3D è più preciso che mai.

Sempre a fuoco

L'AFC (Adaptive Focus Control, controllo di messa a fuco adattativo) permette di avere le immagini a fuoco anche se le condizioni ambientali cambiano. La funzione di messa a fuoco automatica ad alta velocità basata sull'immagine sfrutta le caratteristiche uniche della fotocamera e dell’illuminazione per trovare il piano focale anche con una quantità ridotta di luce sul campione. Non solo l'esperimento rimane a fuoco, ma grazie alla minore fototossicità, le sollecitazioni indesiderate sulle cellule risultano ridotte.

Fluorescenza ad alta velocità

Le ruote portafiltri esterne per le applicazioni living di Leica Microsystems sono rapide, prive di vibrazioni ed eccezionalmente versatili. I loro rapidi tempi di commutazione sono perfetti per l'acquisizione in time-lapse e 3D multicolore. Le ruote portafiltri Leica Microsystems servono per l'eccitazione, l'attenuazione e il controllo delle emissioni, al fine di acquisire gli eventi cellulari alla velocità della vita.

Eccitazione ed emissione di luce possono essere selezionati in appena 24 millisecondi (velocità di acquisizione: 31 fps). Altrettanto rapidamente possono essere attenuati i singoli colori d'eccitazione.

Vitalità cellulare test. Per gentile concessione di Adrien Eberlin & Marc Koch, IGBMC, Strasburgo, Francia.

Illuminazione brillante

Illuminare le cellule solo quando necessario. Le sorgenti luminose a LED a rapida commutazione come XLED1 Lumen Dynamics e SpectraX Lumencor, oltre alla comprovata efficacia del Leica EL6000, ora con un otturatore più veloce e preciso, minimizzano la fototossicità durante gli esperimenti a lungo termine.

Infinity Port

Infinity Port offre accesso a due percorsi luminosi del microscopio, per una flessibilità straordinaria per l'illuminazione e la manipolazione in fluorescenza.

Questo innovativo design permette l'integrazione di sorgenti luminose a fluorescenza e sistemi laser supplementari per applicazioni avanzate come FRAP, fotocommutazione, ablazione, optogenetica e molto altro ancora.

Personalizzazione del Leica DMi8

Il connettore Infinity Port, insieme alla progettazione optomeccanica completamente a disposizione, garantiscono la massima flessibilità per aggiungere qualsiasi accessorio  nel percorso luminoso.

I sistemi di gabbie Thorlabs Cage o i componenti Microbench o Nanobench Linos possono essere collegati direttamente al connettore Infinity Port del Leica DMi8.