Sistema di imaging della cellula dal vivo Leica DMi8

Un cambiamento di prospettiva, da componenti per microscopio a un sistema di imaging dedicato alle analisi di cellule vive. Mantenimento delle cellule vive utilizzando componenti ambientali, come il nuovo INCUBATORi8.

  • Leica DMi8 completamente motorizzato
  • Leica Adaptive Focus Control (AFC)
  • Infinity Port (porta a illuminazione incidente supplementare)
  • Leica Application Suite X (software)
  • Connessione mobile (modulo software per il controllo da remoto degli esperimenti)
  • XLED1 X-Cite® Lumen Dynamics (illuminazione a LED)
  • INCUBATORi8 (camera climatica)
  • Andor Zyla (camera microscopio sCMOS)
  • Photometrics DualView™ (splitter di immagini)
La vitalità cellulare test. Per gentile concessione di Adrien Eberlin & Marc Koch, IGBMC, Strasburgo, Francia.

Illuminazione brillante

Illuminare delle cellule solo quando necessario. Le sorgenti luminose a LED come XLED1 Lumen Dynamics e SpectraX Lumencor, oltre all'unità Leica EL 6000, minimizzano la fototossicità durante gli esperimenti a lungo termine e garantiscono intensità luminosa stabile durante lunghi esperimenti di screening, in tal modo le cellule rimangano vitali dalla prima all'ultima immagine.

Brillante qualità dell'immagine

La migliore qualità dell'immagine combina ottiche altamente professionali con innovazioni intelligenti per la ricerca sulle cellule dal vivo.

Obiettivi con un anello di correzione motorizzato  per semplificare l'adattamento ai diversi indici di rifrazione. Il microdispenser ad immersione in acqua neutralizza l'evaporazione durante le osservazioni a lungo termine a 37 °C.  Per rispettare gli indici di rifrazione dei campioni vivi, l'obiettivo in glicerina dedicato 63x è ottimizzato anche per 37 °C. Mantenimento delle immagini più nitide con semplicità.

Sempre a fuoco

L'AFC (Adaptive Focus Control, controllo di messa a fuco adattativo) permette di avere le immagini a fuoco anche se le condizioni ambientali cambiano. La funzione di messa a fuoco automatica ad alta velocità basata sull'immagine sfrutta le caratteristiche uniche della camera microscopio e dell’illuminazione per trovare il piano focale anche con una quantità ridotta di luce sul campione. La combinazione di AFC con la messa a fuoco automatica ad alta velocità permette di rimettere a fuoco in modo attivo, ridurre il tempo di messa a fuoco e minimizzare la fototossicità.

Creazione dell'ambiente giusto

Grazie al modulo di controllo ambientale del software LAS X, è possibile monitorare le condizioni di temperatura, CO2 e O2 in ogni istante. Tutti i controlli dei parametri ambientali sono combinati in un'unica interfaccia utente, semplificando il tracciamento dei parametri durante tutto l'esperimento.

Connessione mobile

La connessione mobile di LAS X permette all'utente di tenersi in contatto con gli esperimenti sulle cellule dal vivo dovunque si trovi e in qualsiasi momento. Con la connessione mobile è possibile avviare, interrompere, sospendere e rivedere l'imaging e le condizioni ambientali dell'esperimento corrente dal proprio dispositivo mobile.