Ottiche all'infinito

Oggigiorno, le ottiche corrette all'infinito sono uno standard in tutti i microscopi di ricerca commerciali. Viene posizionato un tubo ottico tra obiettivo e oculare, per generare un'immagine intermedia reale combinando obiettivo e tubo ottico.

Tra obiettivo e tubo ottico i fasci di luce sono paralleli. Il cosiddetto spazio infinito può accogliere elementi ottici supplementari, come un filtro a fluorescenza nel percorso luminoso senza generare uno spostamento del piano focale o aberrazioni sferiche.

Un altro vantaggio del percorso luminoso infinito è la sua flessibilità rispetto alla lunghezza del percorso ottico, conferita pertanto anche alla struttura meccanica del microscopio.

= obiettivi per ottiche corrette all'infinito