Contattaci
Leica M205 FCA & Leica M205 FA Research stereos

Leica M205 FCA: semiautomatico con zoom manuale

Finora dovevate probabilmente passare da un sistema all'altro: uno destinato allo screening rapido, con zoom manuale intuitivo da manovrare e l'altro, di altissima qualità, per vedere e catturare i segnali più deboli di un'immagine.

Lo stereomicroscopio a fluorescenza Leica M205 FCA unisce i due sistemi, combinando le funzioni di uno screening manuale super rapido con quelle di imaging di altissima qualità.

Video della c.elegans faringe con proteina mCherry. Per gentile concessione di Martin Gamerdinger, PhD, capo progetto scientifico, Microbiologia Molecolare, Università di Costanza, Germania

Adesso potete

  • Ottenere risultati affidabili e pubblicabili, nonché parametri sempre memorizzati automaticamente
  • Non interrompere più il flusso di lavoro, grazie al dispositivo di sostituzione filtri codificato a quattro posizioni
  • Aggiungere un interruttore a pedale per cambiare facilmente i filtri e per regolare la messa a fuoco e l'illuminazione, senza utilizzare le mani che restano libere per lo screening

Scoprite i vantaggi della ricerca automatica

Stereomicroscopio a fluorescenza Leica M205 FA completamente motorizzato

Il Leica M205 FA apre nuovi orizzonti alla ricerca nella microscopia a fluorescenza, ad esempio quando si lavora in una cabina sterile.

  • Gestite comodamente le complesse procedure di imaging a fluorescenza multicanale
  • Eseguite gli esperimenti più difficili con lo zoom motorizzato, il dispositivo di sostituzione filtri, il controllo dell'intensità della fluorescenza (FIM - Fluorescence Intensity Manager) e il diaframma a iride
  • Ottenete un'alta risoluzione a livello del tavolino: il tavolino di scansione Leica LMT 260 posiziona il campione nell'ordine di grandezza sub-micrometrico e sostiene l'attrezzatura per l'incubazione delle cellule vive

Segnali di fluorescenza intensi, sempre.

Per rilevare anche i segnali più deboli del campione è necessario disporre di una luce di eccitazione molto potente, in grado di produrre un segnale fluorescente luminoso. Tuttavia la luce di eccitazione può creare riflessi che offuscano lo sfondo  e compromettono la visione dei segnali fluorescenti.

La tecnologia a triplo raggio di Leica elimina completamente questo "disturbo" dello sfondo inserendo un terzo zoom ottico che separa la luce di eccitazione fluorescente dai due canali di osservazione, rendendo superfluo l'utilizzo di uno specchio dicroico. Ne risulta un segnale di fluorescenza forte e chiaro, su uno sfondo nero privo di rumori.

I minimi dettagli in 3D

Pensate che l'alta risoluzione e la massima profondità di campo siano impossibili da conciliare nella microscopia? Niente affatto! E ve lo dimostriamo. La tecnologia FusionOptics di Leica Microsystems supera i tradizionali limiti utilizzando due percorsi ottici per compiti diversi:

  • il canale destro offre un'immagine ad alta risoluzione con la massima apertura numerica,
  • mentre il canale sinistro fornisce un'immagine con elevata profondità di campo

Il risultato: percepite un'immagine estremamente ricca di dettagli e con un'eccellente profondità di campo

Risoluzione microscopica in uno stereomicroscopio

La visione dei minimi dettagli è fondamentale nella ricerca, soprattutto quando si lavora con piccoli organismi. Gli stereo Leica M205 FA e M205 FCA possono raggiungere una risoluzione di 1279 lp / mm o 0,78  µm in base al limite di risoluzione definito nella ISO18221 *.

L'obiettivo PlanApo 2.0x è un vero e proprio capolavoro ottico. Ha un'apertura massima di 0,35 che è la massima apertura numerica (NA) mai raggiunta in uno stereomicroscopio. L'apertura è inferiore a un decimo del diametro di una cellula del sangue umana.

*M205 FA, obiettivo 2x Planapo, adattatore della fotocamera 0.63x, fotocamera DMC4500 in modalità full frame, Apple 5K con  monitor 27"

Coltura cellulare neuronale marcata con DAPI, beta tubulina III-Cy2, Nestin-Cy3 (LMS Bioanalytik GmbH, Magdeburg, Germania). Il colore blu indica i nuclei delle cellule, i neuroni verdi esprimendo beta tubulina III e le cellule staminali rosse esprimono Nestin. L'immagine è stata acquisita con uno stereo microscopio Leica M205 FCA, tavolino LMT260 x / y, camera digitale Leica DFC3000 G e FluoCombi III a 400x.
Zebrafish, mpx: Linea eGFP: immagini in time lapse di neutrofili nella resezione della coda. Per gentile concessione di Dott Carl Tucker,The Queen’s Medical Research Institute, Università di Edimburgo, Regno Unito. In questo modello in vivo è mostrata la risposta infiammatoria in una linea di zebrafish transgenico che esprime GFP sotto il promotore mieloperossidasi specifici dei neutrofili. "I dati quantitativi possono essere prodotti da questo modello attraverso il conteggio delle cellule fluorescenti o da una analisi di immagine digitale" (Renshaw et al Blood 2006) DOI 10,1182 / blood-2006-05-024075

La velocità conta e la codifica aiuta

La codifica dell'immagine offre impostazioni semplici e riproducibili, per una documentazione facile e veloce.

La codifica integrata trasmette al software in tempo reale i dati sull'ingrandimento e sulla posizione del diaframma a iride. Una scala dimensionale viene sovrapposta sull'immagine dal vivo e aggiornata quando si modifica l'ingrandimento. Una volta memorizzata un'immagine, tutte le impostazioni vengono salvate con l'immagine stessa e possono essere richiamate in qualunque momento.

  • I componenti codificati offrono risultati semplici e affidabili, anche per operatori inesperti
  • Il microscopio è collegato intelligentemente al software, consentendo di modificare le impostazioni senza dover regolare manualmente la calibrazione
  • La base a luce trasmessa TL5000 Ergo adatta automaticamente l'apertura alla posizione dello zoom, al fine di offrire il contrasto ottimale

Obiettivo 2 x CORR: adesso è tutto chiaro!

L'obiettivo PLAN APO 2.0x CORR consente di regolare l'indice di rifrazione, ottenendo così immagini nitidissime anche in presenza di una colonna d'acqua di 5 mm tra il campione e l'obiettivo. L'utente riesce così a osservare e documentare i campioni come se l'acqua non esistesse.

Osservando campioni immersi in una soluzione acquosa, le strutture tendono a offuscarsi, soprattutto con un elevato ingrandimento. Ciò è dovuto alla dissonanza tra l'indice di rifrazione dell'aria (indice = 1) e quello dell'acqua (indice = 1.3). Il rischio è di non interpretare correttamente le strutture importanti o potenzialmente interessanti, a causa delle aberrazioni sferiche che possono verificarsi, dal momento che gli obiettivi sono solitamente destinati all'utilizzo con campioni circondati solo da aria.

Immagini video di una larva zebrafish in fluorescenza che esprime la proteina fluorescente verde (GFP) immerso in una soluzione acquosa. Le immagini sono state catturate con uno stereomicroscopio Leica M165 FC in cui è stato utilizzato un obiettivo Leica 2x Plan Apo con (immagine a destra) e senza collare (immagine a sinistra) per la correzione. Il cuore della larva di zebrafish è visto battere in entrambi i video. La larva appare sfocata nell'immagine non corretta sulla destra. Per gentile concessione diM. J. Hamm and W. Herzog, Angiogenesis Laboratory, Max Planck Institute for Molecular Biomedicine and Westfälische Wilhelms University in Münster, Germania.
Sistema nervoso di larva di Solea senegalensis, proiezione massima di una scansione a mosaico di 6 campi X 33m piani. Correzione della parallasse e della rotazione eseguita in LAS X dopo deconvoluzione in modalità Huygens professionale. Per gentile concessione di Dr. Marco A. Campinho, CCMAR - Centro di Scienze Marine, Universidade do Algarve, Portogallo.

Venite a scoprire il software LAS X per le scienze biologiche

LAS X è la piattaforma software dedicata a tutti i microscopi Leica. Eseguite semplicemente complessi esperimenti in fluorescenza. LAS X vi guida passo dopo passo nell'intero flusso di lavoro dell'analisi.

  • Modalità dati live: progettate i modelli dell'esperimento e controllate l'ambiente che vi circonda
  • Profondità di campo estesa (ED(O)F)
  • Create immagini panoramiche di dimensioni mai viste, combinando Z-stack deconvoluti con XY