Microscopio digitale DVM6: Tutto a fuoco, tutto sotto controllo

Signor Foroughi, perché è importante l'ergonomia in microscopia?

Facile: solo chi è rilassato non commette errori. Il campo di applicazione tipico del microscopio DVM6 è solitamente il controllo qualità, ad esempio nell'industria automobilistica o elettronica. Ogni giorno decine di campioni passano sopra il tavolo per l'ispezione. Ogni campione deve essere controllato attentamente e confrontato con le immagini di riferimento. Con un microscopio con oculari convenzionale, l'occhio deve continuamente mettere a fuoco: prima guardando attraverso l'oculare il campione, poi guardando le stampe accanto al microscopio. Nessuno può sopportare a lungo questo cambiamento costante senza perdere la concentrazione.

Ovviamente, il monitor è la migliore interfaccia utente per l'ispezione di grandi quantità. Cos'altro il microscopio DVM6 ha da offrire in termini di ergonomia?

Molto. Ad esempio l'uso di tutte le funzioni principali con una sola mano. Durante il funzionamento, le lenti possono essere sostituite con una sola mano e l'intelligente azionamento ibrido manuale/motore per la regolazione della messa a fuoco o dello spostamento del tavolino offre un ulteriore comfort per una maggiore facilità d'uso.

Per quanto riguarda gli obiettivi: durante l'ispezione, di solito sono necessari diversi fattori di ingrandimento, da una panoramica generale al controllo dei più fini dettagli. Molti laboratori utilizzano diversi microscopi per questo scopo, il DVM6 può fare la differenza anche in questo caso?

Il campo di ingrandimento del microscopio DVM6 è stato progettato in modo che sia l'ispezione macroscopica che microscopica possa essere eseguita simultaneamente. Il cambio avviene in pochi secondi. Questa caratteristica è resa possibile dal fattore di zoom 16:1. In combinazione con l'appropriata selezione dell'obiettivo, sono possibili ingrandimenti da 12x fino a 2.350x. Non bisogna dimenticare che l'autofocus, con l'opzione di tracking continuo, elimina anche la necessità della messa a fuoco manuale.

Questo microscopio ovviamente fa risparmiare molto tempo. E poiché si tratta di un sistema digitale, si pone naturalmente la questione della connessione software.

Il nostro pacchetto software LAS X è l'aggiunta ottimale al microscopio DVM6, specialmente per i compiti ripetitivi. Il sistema salva automaticamente tutte le impostazioni in background. Le funzioni codificate mantengono sempre i dati precisi, affidabili e privi di errori.

Uno strumento tecnologicamente avanzato come il DVM6 richiede certamente molta formazione, non è vero?

Al contrario: ogni operazione è resa semplice e, per l'utente tipico, è limitata a pochi passi. C'è una semplice ragione per questo pragmatismo: fa risparmiare tempo e garantisce continuamente risultati precisi. E alla fine è questo che conta.

Related Images