Contatti
Leica DFC9000 Microscope Cameras Leica Leica Microsystems

Fotocamera sCMOS per microscopia Leica DFC9000

DFC9000

La fotocamera Leica DFC9000 GT è dotata di interfaccia USB 3.0. La fotocamera Leica DFC9000 GTC è dotata di interfaccia Camera Link. Entrambi i tipi di fotocamera vengono forniti con la scheda PCI e i cavi appropriati.
In molti casi è possibile. Tuttavia, per sfruttare appieno le prestazioni della fotocamera, si consiglia di usare la scheda PCI fornita con ogni fotocamera. Per informazioni su come inserire la scheda PCI, consultare le istruzioni per l'uso della fotocamera.
La fotocamera possiede un sensore da 4,2 MP con una diagonale di 19 mm. Leica Microsystems ha sviluppato uno specifico attacco passo c 1x che si adatta perfettamente all’uscita foto da 19 mm della maggior parte dei microscopi ricerca rovesciati e diritti di Leica come, per esempio: Leica DMi8 e Leica DM6 B.
Il nucleo di entrambe le fotocamere è il sensore sCMOS originale da 4,2 MP di BAE con un'efficienza quantica massima dell'82%, dipendente  dalla lunghezza d'onda.
sCMOS significa CMOS scientifico (CMOS = semiconduttore metallo-ossido complementare). Per i ricercatori, i sensori sCMOS si sono dimostrati sinonimo di sensori di fascia alta e di altissima qualità per l'imaging di cellule vive, grazie alla loro elevata gamma dinamica, al ridotto rumore e all'alta efficienza quantica, nonché grazie all'elevata velocità di acquisizione.
"G" significa "grayscale" (scala di grigi), perché si tratta di una fotocamera monocromatica. "T" significa "temperatura", perché la fotocamera è raffreddata. La "C" indica l'interfaccia Camera Link, perché la fotocamera Leica DFC9000 GTC possiede un'interfaccia Camera Link al posto dell'interfaccia USB 3.0 della fotocamera Leica DFC9000 GT.
Sia la fotocamera Leica DFC9000 GT che la fotocamera Leica DFC9000 GTC sono dotate di un otturatore rolling.
L'impostazione a 12 bit consente una velocità maggiore, ovvero 50 fps full frame con l'interfaccia USB 3.0. Inoltre, consente di ridurre il volume dei dati. L'impostazione a 16 bit supporta una gamma dinamica superiore.
La gamma dinamica della fotocamera dipende dal valore di Full Well Capacity. Entrambe le fotocamere offrono un'ampia gamma dinamica. Significa che il sensore è in grado di acquisire simultaneamente segnali di intensità sia elevata che ridotta. Questa Introduzione alla tecnologia delle fotocamere digitali fornisce una spiegazione più dettagliata.
Le immagini mostrano aree con segnali di intensità sia elevata che ridotta. In molti casi le aree con un'intensità di fluorescenza bassa sono lo sfondo e i segnali ad alta intensità sono i segnali di fluorescenza. Più è ampia la gamma dinamica,, migliore sarà la documentazione di entrambi i segnali nella stessa immagine. Se una fotocamera non acquisisce questi segnali simultaneamente, è necessario applicare un cosiddetto algoritmo HDR (a elevata gamma dinamica). A tale scopo è necessario acquisire immagini sequenziali con differenti impostazioni di illuminazione e combinarle. Questo processo comporta il rischio di imprecisioni e richiede anche molto tempo. Poiché la fotocamera Leica DFC9000 GT e la fotocamera Leica DFC9000 GTC offrono un'ampia gamma dinamica, non è necessario ricorrere alle immagini HDR.
Serve un cavo di trigger e una scheda di espansione nella Box CTR del microscopio+++.
La fotocamera è supportata in Leica Application Suite (LAS) X. Non è supportata in LAS.
È possibile aggiornare facilmente il sistema installando driver appropriato per la fotocamera tramite il programma di aggiornamento software di Leica (fornito da LAS X). Inoltre, il pacchetto della fotocamera include sempre, gratuitamente, la versione più recente di LAS X.
Rivolgersi al proprio rappresentante locale. Controlleremo se la fotocamera può essere riparata velocemente o se sia preferibile sostituirla.
È possibile applicare la fotocamera a qualsiasi microscopio composto o stereo di Leica con un tubo o una porta fotografica. Se la porta della fotocamera possiede un diametro da 19 mm, si ottiene un vero campo visivo di 19 mm sull'intero sistema di imaging. Per microscopi diversi da quelli di Leica, rivolgersi al proprio rappresentante Leica locale.