THUNDER Imaging Systems

THUNDER Imaging Systems

THUNDER Imaging Systems

Per rispondere a importanti domande scientifiche, questi sistemi consentono una chiara visualizzazione dei dettagli, anche in profondità all'interno di campioni intatti, in tempo reale e senza sfocature. Oggi raggiungere la nitidezza di Imaging con campioni 3D è facile come lavorare con il proprio microscopio a fluorescenza widefield.

THUNDER Imaging Systems

È arrivato il momento di sistemi di Imaging che consentano di affrontare con facilità modelli 3D biologicamente significativi: THUNDER Imagers.

Per rispondere a importanti domande scientifiche, questi sistemi consentono una chiara visualizzazione dei dettagli, anche in profondità all'interno di campioni intatti, in tempo reale e senza sfocature. Oggi raggiungere la nitidezza di Imaging con campioni 3D è facile come lavorare con il proprio microscopio a fluorescenza widefield. THUNDER Imager con Computational Clearing definisce una nuova classe di strumenti per la visualizzazione ad alta qualità e ad alta velocità di campioni tridimensionali caratterizzati da un certo spessore.

Sferoide di cellula HeLa colorato con falloidina (actina) Alexa Fluor 568 e ioduro YOYO 1 (nucleo).

Decodifica la biologia 3D in tempo reale*

La modalità di lavoro per la visualizzazione di organismi modello, sezioni tessutali e colture cellulari 3D cambia sostanzialmente. Che si tratti di celle singole, tessuti, organismi completi o sferoidi tumorali, THUNDER Imager consente la decodifica della biologia 3D in tempo reale.

Il sistema THUNDER eccelle grazie a

  • Prestazioni elevate e risultati di primo livello per le tue applicazioni
  • Visualizzazione chiara dei dettagli anche più profondi all'interno dei campioni grazie a Computational Clearing
  • Facilità di utilizzo, velocità e sensibilità, esattamente come con un qualsiasi microscopio widefield


*conforme a ISO/IEC 2382:2015

I nostri Product Manager illustrano

Date un'occhiata a tutte le nostre prossime conferenze, congressi, fiere, webinar e workshop e unitevi a noi in uno dei nostri prossimi eventi!

Tutti gli eventi

07
09 Feb 2023

AEEDC 2023

United Arab Emirates Conference

La tecnologia THUNDER

THUNDER è una tecnologia opto-digitale che sfrutta il nuovo metodo Computational Clearing per la creazione di immagini a alta risoluzione ed elevato contrasto. Computational Clearing elimina la tipica sfocatura che caratterizza tutte le immagini widefiled di campioni spessi. Ciò permette l’acquisizione di immagini z-stack brillanti, oltre a immagini da singolo piano focale acquisite in rpfondità nel campione.

THUNDER, una tecnologia Leica, prende automaticamente in considerazione tutti i parametri ottici significativi per ottenere risultati nitidi in tempo reale.

Technology Note

Still questions about the THUNDER technology? The detailed answers are in this technology note.

Immagine di un ganglio di locusta, con la proiezione massima, senza (sinistra) e con (destra) tecnologia THUNDER. Spessore del campione: 110 µm, volume di dati: 376 MB. Tempi di acquisizione con Computational Clearing: 3 secondi.

Velocità che puoi vedere

La metodica Computational Clearing utilizzata da THUNDER funziona in tempo reale. Infatti inizia nell'esatto momento in cui inizia l'acquisizione delle immagini. Direttamente integrato nel flusso di acquisizione delle immagini, THUNDER utilizza tutti i parametri ottici e operativi sfruttabili durante il processo di Imaging.

Ciò garantisce che le immagini acquisite con tecnologia THUNDER appaiano in modo straordinariamente veloce sullo schermo, pronte per ulteriori studi! Non occorre attendere la conclusione dell'esperimento.

THUNDER offre una velocità che si vede e si sente.

Ottieni risultati eccezionali con facilità

THUNDER agisce in fretta: basta un clic. Non occorre calibrare il sistema o regolare i componenti hardware. È sufficiente selezionare la metodica Computational Clearing per creare risultati da vero esperto in tempi straordinariamente brevi.

Occorre ripetere l'esperimento per campioni multipli? Tutti i parametri di Imaging di THUNDER sono facilmente riproducibili e applicabili anche agli altri compiti.

THUNDER si rivela particolarmente utile per il time-lapse, poiché consente la scansione molto rapida di campioni di grandi dimensioni n meno di 2 minuti e fornisce immagini eccezionalmente precise.

Dr. Almary Guerra, Istituto Max Planck di ricerca cardiaca e polmonare, Bad Nauheim (Germania)

Computational Clearing

La metodica Computational Clearing distingue efficacemente tra i segnali e il background poiché tiene conto delle dimensioni di tutte le caratteristiche del campione sotto esame. Questo approccio rende immediatamente visualizzabili dettagli dell'immagine che in passato non erano rilevabili. L'acquisizione di un'immagine consente risultati straordinari che vengono visualizzati istantaneamente sullo schermo.

A seconda del tipo di applicazione è possibile combinare la metodica di base con la deconvoluzione, grazie alla tecnica Decision mask di Leica. La metodica è completamente automatizzata e funziona in modo indipendente, senza intervento manuale dell'operatore. La tecnica fornisce immagini di alta qualità a velocità molto elevate.

Risultati affidabili, pronti per la fase successiva

È sufficiente attivare Computational Clearing una sola volta per acquisire immagini assolutamente nitide. Non importa se gli esperimenti da compiere siano semplici o complessi: i dati raw vengono sempre memorizzati, per essere valutati successivamente.

I risultati privi di sfocature e con strutture chiare sono facilmente segmentabili e utilizzabili per ulteriori analisi, come il conteggio dei nuclei o del numero di punti per nucleo, il tracciamento delle particelle, ecc.

Vedere attraverso la foschia

THUNDER Imager elimina le sfocature che possono verificarsi nell'osservazione ad ampio campo visivo attraverso la nuova metodica Leica chiamata Computational Clearing. Oggi con THUNDER Imagers si può sia ottenere immagini 3D di alta qualità di campioni spessi che al tempo stesso beneficiare della velocità e della sensibilità tipica dei sistemi widefield.

Scroll to top