Contatti
TCS SP5 II Leica Confocal Microscopes Products Home Leica Leica Microsystems

L'unico sistema confocale a banda larga TCS SP5 II Leica

Prodotto fuori commercio
Sostituito da SP8 LIGHTNING
Imaging multicolore su un campione intero

Imaging multicolore su un campione intero

Campione Platyneris

blu: nuclei, DAPI; verde: actina/muscoli, TRITC; rosso: tubulina, Alexa 633

Per gentile concessione del: Dott. Evgeny Tsitrin, Istituto di biologia dello sviluppo RAS, Mosca, Russia

Imaging e manipolazione con nuova ottica specifica

Imaging e manipolazione con nuova ottica specifica

L'ottica del sistema Leica TCS SP5 II è ottimizzata per l'imaging e la manipolazione. L'espansore di fascio permette di alternare straordinaria precisione a elevata potenza di sbiancamento. Questo significa che non si presentano deterioramenti delle proprietà ottiche durante fenomeni di sbiancamento o l'imaging.

Imaging confocale ad alta risoluzione e ad alta velocità

Imaging confocale ad alta risoluzione e ad alta velocità

Il tandem scanner Leica combina due soluzioni tecnologiche in un unico sistema: un sistema di scansione convenzionale, ideale per l'imaging morfologico e l'analisi di strutture tridimensionali, e un sistema di scansione a risonanza, soluzione perfetta per l'imaging confocale ad alta velocità.
L'unione di entrambi i sistemi in un unico dispositivo, il TCS SP5 II, risulta la soluzione ideale per le strutture fondamentali di imaging e altri ambienti multi-utente.

La tecnologia realmente confocale più veloce

La tecnologia realmente confocale più veloce

L'efficienza combinata del sistema di rilevamento Leica SP® e del sistema Leica AOBS® garantisce il miglior rapporto segnale-rumore, con conseguenti immagini chiare e nitide e minore sbiancamento durante l'acquisizione dell'immagine. La praticità di utilizzo e la minima manutenzione richiesta permettono di risparmiare tempo e denaro e garantiscono maggiori risultati in meno tempo.

Elettrofisiologia con Leica DM6000 CFS

Elettrofisiologia con Leica DM6000 CFS

Piccola rete neurale: sezione di cervello di topo, strato 5. Caricamento dei coloranti tramite elettroporazione di una singola cellula.

Caricamento dei coloranti tramite elettroporazione di una singola cellula, rosso: interneuroni, Alexa 594, verde: cellula piramidale, Oregon Bapta 1 (sensibile al calcio)

Z = 123 µm; eccitazione di due fotoni; rilevamento con NDD a 2 canali

Per gentile concessione del Dott. Thomas Nevian, Istituto di fisiologia, Università di Berna, Svizzera

Imaging di tessuti profondi in microscopia multifotone

Imaging di tessuti profondi in microscopia multifotone

Arteria di topo: eccitazione a 839 nm, acquisizione a 3 canali: autofluorescenza dell'elastina (blu), Syto13 per i nuclei di cellule nella parete vascolare (verde/bianco), autofluorescenza dell'eosina (rosso); zoom 1. Profondità immagine 650 µm. Preparazione: le arterie carotidee comuni di topo sono accuratamente dissezionate, asportate e conservate in soluzione salina bilanciata di Hank (HBSS, pH 7.4). Una singola arteria viene inserita in due micropipette di vetro in una camera di perfusione costruita in laboratorio e perfusa delicatamente con la soluzione HBSS per rimuovere i residui di sangue.

La distanza tra le pipette può essere modificata per regolare la riduzione delle arterie durante il processo di isolamento. Successivamente, viene applicata una pressione transmurale di 80 mm Hg per simulare una situazione più fisiologica.

Immagine acquisita con il sistema Leica DM6000 CFS

Per gentile concessione del Dott. Marc van Zandvoort, Biofisica, Università di Maastricht, Paesi Bassi