Soluzioni di microscopia per chirurgia plastica e ricostruttiva

I microscopi per chirurgia plastica e ricostruttiva offrono le prestazioni e l'affidabilità necessarie per riparare strutture fini e complesse durante le procedure di ricostruzione più delicate. Sono dotati di ottiche di alta qualità, facili da usare e offrono tecnologie di visualizzazione integrate come i filtri di fluorescenza e la fluorescenza in realtà aumentata (AR).

Che vi serva un microscopio chirurgico di alta qualità o un'opzione più conveniente per un utilizzo multidisciplinare, Leica Microsystems offre soluzioni personalizzabili per un'ampia gamma di applicazioni microchirurgiche. I nostri microscopi per chirurgia plastica e ricostruttiva supportano anche le tue esigenze specifiche nel campo della chirurgia ricostruttiva oncologica.

Serve assistenza?

Contattate uno specialista locale di imaging per una consulenza esperta sul microscopio per chirurgia plastica e ricostruttiva più adatto alle vostre esigenze professionali e di bilancio.

Card Icon

La tecnologia FusionOptics combina una maggiore profondità di campo con l'elevata risoluzione, per offrire una visualizzazione ottimale del campo chirurgico. Si riduce la necessità di rimettere a fuoco ed è possibile vedere di più.

Card Icon

Il micro-movimento XY nei nostri microscopi M530 OHX e PROvido consente di eseguire minuscole regolazioni senza alterare la distanza di lavoro o la messa a fuoco.

Card Icon

La fluorescenza può essere completamente integrata nei microscopi chirurgici della gamma M530 e nel microscopio PROvido.

Microscopi per chirurgia plastica e ricostruttiva

Filter by Area of Application
Microscopio chirurgico Leica M25 F20 per otorinolaringoiatria, e chirurgia neurologica, spinale e ORL

Leica M525 F20

Microscopio chirurgico per otorinolaringoiatria e chirurgia neurologica, spinale e ORL

Background Image: A surgical team performing a breast reconstruction at the Gustave Roussy Institute, the leading cancer center in Europe. Dr. Leymarie’s team benefits from a long arm reach and and a large working space, allowing easy circulation around the patient. Here, Dr. Leymarie is watching the surgery directly from the screen

Applicazioni della chirurgia ricostruttiva oncologica

La chirurgia ricostruttiva oncologica si concentra sulla riparazione, ricostruzione e ripristino di deformità fisiche o difetti estetici causati dal cancro o dal suo trattamento. Include un'ampia gamma di tecniche, dalla ricostruzione con innesti di pelle e lembi locali ai lembi peduncolati e liberi.


Alcune delle applicazioni più comuni della chirurgia ricostruttiva oncologica includono quanto segue:

  • Ricostruzione del seno in seguito al trattamento del cancro
  • Ricostruzione in seguito a cancro e tumori della testa e del collo
  • Ricostruzione linfatica in seguito a trattamento del cancro al seno

Immagine di sfondo: un team chirurgico che esegue una ricostruzione del seno presso l'Istituto Gustave Roussy, centro oncologico di eccellenza in Europa. Il team del Dott. Leymarie sfrutta il vantaggio di un braccio lungo e di un ampio spazio di lavoro che consentono una maggiore libertà di movimento attorno al paziente. Qui il Dott. Leymarie sta osservando l'operazione direttamente dallo schermo

Le sfide della chirurgia ricostruttiva oncologica

Spesso la chirurgia ricostruttiva oncologica prevede procedure estremamente complesse e lunghi tempi operatori. In particolare, una delle maggiori sfide nel campo della chirurgia di ricostruzione della mammella è la valutazione della vascolarizzazione del lembo, per assicurare un'adeguata perfusione del tessuto riducendo nel contempo il rischio di complicazioni come necrosi della pelle e dei grassi della mammella, nonché una necrosi del lembo.

Inoltre il trattamento chirurgico del linfedema spesso presenta difficoltà tecniche come mapping linfatico e anastomosi linfovenosa .

La creazione di una configurazione ergonomica in sala operatoria è un'altra grande sfida della chirurgia ricostruttiva. Attualmente i medici specializzati in chirurgia plastica e ricostruttiva sono soggetti al rischio di lesioni muscolo-scheletriche correlate al proprio lavoro che includono dolori alla schiena e al collo dovuti al mantenimento di posizioni non ergonomiche e scomode durante lunghi interventi.

Chirurgia plastica e ricostruttiva: il valore aggiunto del microscopio chirurgico rispetto agli occhiali binoculari – In questo video il Dott. Harold Chatel e la Dott.ssa Anne-Sophie Reguesse riassumono i vantaggi di un microscopio chirurgico dopo una ricostruzione mammaria eseguita con il microscopio chirurgico M530 OHX e la fluorescenza GLOW800 AR.

Applicazioni della chirurgia ricostruttiva e traumatologica

I chirurghi specializzati in chirurgia ricostruttiva e traumatologica hanno carichi di lavoro variegati e impegnativi quando devono affrontare malformazioni e lesioni facciali complesse. La chirurgia ricostruttiva traumatologica spesso implica la riparazione di lesioni o malformazioni ossee o dei tessuti molli complesse, nonché la ricostruzione microvascolare, che richiede l'uso di tecniche di microchirurgia.

Alcune delle applicazioni più comuni della chirurgia ricostruttiva oncologica includono quanto segue:

  • Chirurgia della mano e dell'arto superiore
  • Chirurgia craniofacciale e riparazione ricostruttiva del trauma facciale
  • Implantologia facciale
  • Riparazione di malformazioni congenite, inclusa labiopalatoschisi
  • Chirurgia ricostruttiva in seguito a ustioni
  • Chirurgia di riassegnazione del sesso, inclusa la struttura del penoide
Background Image: Dr. Benichou and the OR team during a maxillofacial reconstruction surgery. Photo courtesy of Dr. Benichou maxillofacial surgeon and stomatologist at the Saint-Joseph Hospital in Paris.

Sfide della chirurgia ricostruttiva e traumatologica

La ricostruzione di traumi o difetti complessi ed estesi è un processo impegnativo e tecnicamente difficile, soprattutto quando è coinvolta una lesione complessa o una perdita estesa di tessuto molle e osso nativo.


La sostituzione del tessuto molle è una sfida comune che deve essere affrontata nella chirurgia ricostruttiva e traumatologica, inclusa la rimozione completa di tessuto necrotico e la conferma di un adeguato afflusso di sangue. La riparazione di strutture molto complesse, come i vasi sanguigni e i nervi, è un'altra delle principali sfide nelle in procedure di chirurgia ricostruttiva e traumatologica.

Inoltre la valutazione della funzione microvascolare durante e dopo procedure di chirurgia plastica e ricostruttiva è spesso difficile e dispendiosa in termini di tempo in presenza di una carnagione scura.

Immagine di sfondo: Dr. Benichou e il team di sala operatoria durante un intervento di ricostruzione maxillofacciale. Foto per gentile concessione del Dott. Benichou, chirurgo maxillofacciale e stomatologo presso l'ospedale Saint-Joseph di Parigi.

Vantaggi dell'utilizzo di un microscopio per chirurgia plastica e ricostruttiva

I progressi nella microchirurgia hanno aiutato significativamente a migliorare i risultati dei pazienti in termini sia funzionali che estetici. I chirurghi possono fornire un elevato standard di cura che contribuisce a ripristinare la qualità della vita dei loro pazienti. L'uso di microscopi chirurgici per chirurgia plastica, oncologica e traumatologica offre molti vantaggi importanti, inclusi i seguenti:

Comfort visivo. Approfittate di una maggiore versatilità in termini di ingrandimento, profondità di campo e distanza di lavoro e di una migliore ergonomia rispetto agli interventi con occhialini chirurgici.

Controllo chirurgico migliorato. Mantenete il controllo durante tutti i passaggi della procedura. Ad esempio, avviate un micro-movimento tramite joystick XY per un flusso operativo chirurgico ottimale.

Vantaggi ergonomici. Migliorate il vostro comfort, riducete al minimo la fatica e il rischio di lesioni muscolo-scheletriche.

Illuminazione intelligente. Affidatevi a un'illuminazione ottimale e sicura con BrightCare Plus, che aiuta a proteggere i tessuti sensibili dal rischio di surriscaldamento.

Visualizzazione del flusso sanguigno. Visualizzate il flusso sanguigno in tempo reale, ad esempio durante un'anastomosi, con l'imaging in fluorescenza incorporato.

Formazione e documentazione più semplici. Consentite a tutto il team di seguire ogni passaggio dell'intervento grazie alla registrazione integrata di immagini e video.

Perché scegliere i microscopi Leica per la chirurgia plastica e ricostruttiva?

Il Dott. Romain Bosc, specializzato in chirurgia plastica, ricostruttiva e cosmetica presso l'ospedale Henri Mondor di Créteil, in Francia, esegue regolarmente interventi di microchirurgia con microscopi di Leica Microsystems. Qui spiega perché preferisce usare i microscopi Leica per le sue procedure.

Leggete l'intervista completa per saperne di più sulle visioni migliorate offerte dai microscopi chirurgici Leica durante interventi di chirurgia plastica e ricostruttiva.

Leggi l' intervista completa

Il miglioramento rispetto agli occhialini chirurgici è tale che è difficile fare un paragone. Ma direi che i vantaggi principali derivanti dall'uso di un microscopio sono l'illuminazione, la possibilità di regolare il livello di ingrandimento, il comfort visivo e il campo visivo estremamente ampio.

Ulteriori interviste di esperti clinici

Specialisti in chirurgia plastica e ricostruttiva di seno, testa e collo e chirurgia del linfedema condividono le proprie esperienze con l'uso di microscopi chirurgici Leica. Scoprite ulteriori informazioni sui vantaggi ottici, l'avanzata ergonomia e il modo in cui l'approccio microchirurgico consente loro di usare le proprie abilità chirurgiche con precisione, soprattutto durante delicate procedure di ricostruzione che aiutano a ripristinare la qualità della vita dei pazienti.

Chirurgia ricostruttiva di testa e collo con il microscopio PROvido - La Dott.ssa Christine Bach, chirurgo plastico, condivide le sue impressioni dopo un intervento di chirurgia ricostruttiva eseguito con il microscopio chirurgico PROvido. Scoprite come la Dott.ssa Bach valuta il suo primo intervento chirurgico con PROvido in termini di usabilità e funzionalità di visualizzazione.

Chirurgia ricostruttiva oncologica con il microscopio M530 OHX - Il Dott. Harold Chatel parla di chirurgia del lembo nella chirurgia ricostruttiva oncologica con il microscopio chirurgico M530 OHX. Evidenzia i vantaggi e le funzionalità uniche del microscopio Leica e il modo in cui supporta i risultati ottimali dei pazienti.

Fluorescenza in realtà aumentata (AR) GLOW800 per imaging vascolare in fluorescenza durante un intervento di chirurgia plastica e ricostruttiva

Combinando l'elevato contrasto dell'imaging in fluorescenza nel vicino infrarosso (NIR, Near InfraRed) con l'intero spettro visivo della luce bianca, questa tecnologia rivoluzionaria crea un'unica immagine in tempo reale. La fluorescenza in realtà aumentata (AR) GLOW800 e l'ICG consentono di osservare il flusso sanguigno in fluorescenza e l'anatomia circostante nei loro colori naturali, in tempo reale e con la massima percezione della profondità.

Durante le procedure di chirurgia ricostruttiva oncologica, la fluorescenza AR GLOW può aiutare i chirurghi a eseguire quanto segue:

  • Confermare la fattibilità del lembo con verde indocianina (ICG)
  • Identificare la pelle idonea per la mastectomia e i tessuti e la pelle non idonei.
  • Aumentare la precisione di delimitazione del lembo
  • Evitare complicazioni come la necrosi dei grassi

Per maggiori informazioni guardate l'intervista con il Dott. Harold Chatel sull'uso di GLOW800 nella ricostruzione immediata del seno.

Background Image: FL800 used in breast reconstruction surgery. Photo courtesy of Dr. Harold Chatel, plastic, reconstructive and cosmetic surgeon at the Saint-Joseph Hospital in Paris.

Visualizzazione migliorata in interventi di chirurgia plastica e ricostruttiva con i filtri di fluorescenza

L'imaging a fluorescenza convenzionale può essere usata per visualizzare il flusso sanguigno durante un'anastomosi e agevolare la valutazione della funzione microvascolare, particolarmente utile nei pazienti con carnagione più scura.
Se viene usato insieme alla tintura fluorescente ICG, il modulo di video-angiografia intraoperatoria FL800 offre ai chirurghi un'immagine in fluorescenza nel vicino infrarosso che mostra il flusso sanguigno in tempo reale.

Immagine di sfondo: FL800 usato in un intervento di ricostruzione del seno. Foto per gentile concessione del Dott. Harold Chatel, specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva e cosmetica presso l'ospedale Saint-Joseph di Parigi.

Microscopi chirurgici Leica per interventi di chirurgia plastica e ricostruttiva

M530 OHX

PROvido

M525 F20

Ottiche apocromatiche Leica di alta qualità+++
Tecnologia FusionOptics per una percezione migliorata della profondità ad alta risoluzione++ 
Braccio lungo++ 
Azionamento del microscopio con una mano tramite joystick XY++ 
Sistemi di illuminazione per il controllo dell'intensità luminosa+++
Fluorescenza in realtà aumentata (AR)+  
Filtro di fluorescenza++ 
Videocamera e sistemi di registrazione (opzionale)+++
Illuminazione principale+++
Bilanciamento AB motorizzato+  
Freni elettromagnetici++ 
Vista stereo completa per osservatori laterali+++
Messa a fuoco fine indipendente per osservatori sul lato opposto++ 

Articoli correlati

Leggete i nostri articoli più recenti sulla chirurgia plastica e ricostruttiva

Il portale divulgativo di Leica Microsystems offre materiale didattico e di ricerca scientifica su argomenti di microscopia. I contenuti sono concepiti per supportare allo stesso modo principianti, professionisti esperti e scienziati nel loro lavoro e nei loro esperimenti quotidiani.

Altri articoli

No stories found.

Volete saperne di più?

Parlate con i nostri esperti. Saremo lieti di rispondere a tutte le vostre domande e preoccupazioni.

Contatti

Preferite una consulenza personale?