La potenza di analizzare in vivo con più dettagli che mai

STELLARIS 8 DIVE offre un imaging multicolore flessibile a profondità superiori a 1mm. Grazie a 4Tune, un detector spettralmente regolabile non-descanned, è possibile definire simultaneamente fino a quattro bande di detection o, se le immagini vengono acquisite in sequenza, un numero di bande illimitato, definibili in qualsiasi punto dello spettro di emissione. Offre la flessibilità necessaria per adattarsi alla combinazione dei fluorofori di cui hai bisogno. Con STELLARIS 8 DIVE, è possibile eseguire esperimenti multifotone con oltre un miliardo di possibili combinazioni di fluorofori, consentendo di studiare processi complessi, come la connettività neuronale, la struttura degli organi, le interazioni dinamiche o le relazioni spaziali di cellule e proteine in modo molto più dettagliato.

Con STELLARIS 8 DIVE studia la metastasi in campioni vivi usando quattro o più colori per distinguere le proteine rilevanti, l'attività ippocampale nei topi svegli o la struttura di sezioni intestinali spesse fissate!

I dicroici tradizionali non sono mai ottimali per distinguere tutti i fluorofori. Adesso grazie ai detector spettrali questo è possibile e molto più semplice, poiché si possono ottimizzare per ogni fluoroforo le lunghezze d'onda che è nostro interesse raccogliere.

Prof. Dr. Jacco van Rheenen. Netherlands Cancer Institute, Amsterdam (Paesi Bassi).

Corteccia cerebrale di topo in vivo in cui si possono osservare neuroni (GFP, in verde) e microglia (YFP, in giallo) marcati geneticamente, astrociti marcati con sulforodamina (in blu) e un vaso sanguigno colorato tramite iniezione di Alexa680-Dextran nella vena caudale (in rosso). Tutto lo stack è ~250 x 250 x 250 µm. Campione su gentile concessione di LMF a DZNE Bonn, Germania.

DIVE con facilità: il detector 4Tune

Il sistema di rilevazione 4Tune non-descanned può essere dotato da 2 a 4 detector ed è liberamente configurabile con detector ibridi (Power HyD NDD), fotomoltiplicatori (PMT) o una combinazione di entrambi. La luce di emissione è separata da una combinazione di dicroici variabili e filtri passa-banda. Ottimizza liberamente la tua rilevazione su tutto lo spettro del visibile (380-800 nm)!

L'interfaccia utente 4Tune consente di ottimizzare l'impostazione delle emissioni per più marker transgenici con una semplice operazione di "drag & drop". Grazie al suo design chiaro e intuitivo, è facile da usare e richiede una formazione minima.

Con STELLARIS 8 DIVE, sei pronto per ogni marker transgenico esistente e appena sviluppato e per i nuovi sviluppi futuri!

In alto: Sistema di rilevazione non-descanned 4Tune: 1) Dicroico variabile (VD). 2) Passa-banda variabile (VB). 3) Alimentazione HyD NDD o PMT. In basso: L'intuitiva interfaccia utente 4Tune consente una facile impostazione delle finestre di rilevazione per tutti i colori da 380 a 800 nm.
Corteccia cerebrale di topo, Thy1-eYFP. Profondità di penetrazione migliorata del 20% utilizzando l'impostazione Best Depth. IRAPO 25x1,0 W motCorr. Campione su gentile concessione di Kevin Keppler, Light Microscope Facility, DZNE Bonn (Germania).

Esplora nuove dimensioni in profondità

Con STELLARIS 8 DIVE è possibile ottenere informazioni in profondità nel campione mantenendo un fine livello di dettaglio. Tutti i fasci di eccitazione possono essere regolati in modo ottimale e indipendente per qualsiasi obiettivo utilizzando il nuovo Vario Beam Expander (VBE).

Il VBE consente di ottimizzare la co-localizzazione e di raggiungere il giusto equilibrio tra risoluzione e profondità, in linea con la tua domanda biologica.

Ottimizza la profondità e la risoluzione con Vario Beam Expander

Il Vario Beam Expander VBE Leica  perette di regolare sia la divergenza che il diametro del fascio. Ciò ti offre la massima profondità, la migliore risoluzione e la massima correzione dei colori.

Diametro regolabile del fascio di luce per un bilanciamento ottimale della risoluzione e della profondità

STELLARIS 8 DIVE ti consente di adattarti ai requisiti connessi con il tuo campione. Utilizzando Vario Beam Expander, è possibile scegliere: Massima risoluzione, che risulta da un'apertura posteriore dell'obiettivo completamente illuminata, e massima profondità di penetrazione, derivante da un riempimento leggermente ridotto dell'apertura posteriore dell'obiettivo. Un riempimento insufficiente dell'apertura posteriore dell'obiettivo porta a un volume focale più grande e a una lunghezza di percorso ridotta con un'eccitazione di conseguenza più efficiente.

Divergenza regolabile del fascio per la correzione completa del colore

I nostri obiettivi di IR APO non soffrono di aberrazioni cromatiche su tutta la gamma IR. Tuttavia, con STELLARIS 8 DIVE è possibile utilizzare obiettivi idonei per l'IR con più linee laser IR: Vario Beam Expander può essere utilizzato per correggere gli shift cromatici, per effettuare significativi esperimenti multicolore.

Vario Beam Expander (VBE) regolabile

Espandi il potenziale degli esperimenti in vivo in profondità con l'imaging senza marcatori

Molecole come collagene ed elastina svolgono ruoli importanti in malattie come il cancro. Il nostro detector 4Tune consente di utilizzare segnali di generazione di seconda e terza armonica che consentono di studiare queste strutture importanti senza colorarle.

La combinazione di DIVE e STELLARIS consente inoltre l'uso di informazioni basate sul lifetime della fluorescenza. Questa capacità consente di eseguire esperimenti come la mappatura metabolica di un campione tramite lifetime imaging di NADH o FAD.

Intestino tenue di topo Confetti: Il collagene 1 è mostrato in grigio (SHG senza marcatura) e le cellule staminali sono mostrate in ciano, verde, giallo e rosso. Le cellule staminali svolgono un ruolo importante nella diffusione del cancro all'interno degli organismi. Campione su gentile concessione di Jacco van Rheenen, Netherlands Cancer Institute, NL.

Naviga facilmente nei tessuti senza necessità di ulteriore colorazione

La navigazione attraverso il tessuto spesso richiede punti di riferimento per l'orientamento per sapere dove si trovano le aree di interesse. La proprietà di scaffolding del collagene può aiutare a navigare nel tessuto e a trovare aree di interesse senza la necessità di una colorazione di contrasto.

La maggior parte dei tessuti biologici contiene collagene, che è il componente principale dei tessuti connettivi. Ad esempio, l'intestino è circondato da uno strato di collagene. Il collagene può essere facilmente visualizzato con la microscopia multifotone raccogliendo i segnali di emissione esattamente a metà della lunghezza d'onda di eccitazione. Con le finestre di detection flessibili di 4Tune, è possibile utilizzare qualsiasi lunghezza d'onda per raccogliere questo segnale, quindi non sono necessari ulteriori sforzi o etichette.

Una volta che la microscopista raggiunge la struttura del collagene, sa che il suo tessuto di interesse (in questo caso le cellule staminali nell'intestino) è vicino. Intestino tenue di topo Confetti: Da SHG, il grigio indica il collagene 1, mentre il ciano, il verde, il giallo e il rosso le cellule staminali. Campione su gentile concessione di Jacco van Rheenen, Netherlands Cancer Institute, NL.
Immagine FLIM

Imaging multifotone dell'autofluorescenza di embrioni di zebrafish wt. Il contrasto basato sul tempo di vita è dato da diversi cofattori e vitamine. In questo caso, NADH (libero e legato alle proteine), retinoidi e FADH (libero e legato alle proteine). Eccitazione: 740 nm. Emissione: 501-580 nm. Campione su gentile concessione di: Francesco Cutrale, University of Southern California, Los Angeles.

Combinazione di imaging multifotone e informazioni sul lifetime per studiare le variazioni metaboliche

I cambiamenti metabolici possono essere un marcatore importante per la salute del tessuto.

STELLARIS 8 DIVE offre tutti i vantaggi di TauSense, una serie di strumenti di imaging basati sul lifetime della fluorescenze. Quando lo stato metabolico di una cellula cambia, può essere visualizzato attraverso i cambiamenti del lifetime della fluorescenza delle molecole, come il NADH. Il NADH svolge un ruolo fondamentale nel metabolismo degli zuccheri e il suo lifetime dipende dalla concentrazione di glucosio. Il lifetime del NADH è alterato da un cambiamento conformazionale che si verifica a causa della reazione biochimica che causa la rottura del glucosio.

Per l'analisi quantitativa completa del lifetime della fluorescenza, STELLARIS 8 DIVE può essere combinato con FAst Lifetime COntrast (FALCON).

Autofluorescenza del NADH in cellule in coltura HeLa prima e dopo il trattamento con glucosio. Sinistra: risultato qualitativo con TauContrast. Destra: analisi quantitativa utilizzando il grafico dei fasori in FALCON.

Aggiungi altre dimensioni ai tuoi esperimenti multifotone

L' autofluorescenza è un'emissione di fluorescenza naturale dei tessuti derivante da fluorofori endogeni, come piccole molecole come NADH o FAD, o strutture tissutali. Spesso crea un problema durante l'imaging dei campioni. Ma cosa succederebbe se potessi utilizzarla a tuo vantaggio?

Grazie alla combinazione di DIVE e TauSense, è ora possibile utilizzare la separazione basata sul lifetime per ottenere informazioni preziose dai segnali di autofluorescenza. Questa funzionalità offre un canale aggiuntivo che consente di ricavare maggiori informazioni dai tuoi preziosi campioni.

Aumenta la produttività con le esclusive funzionalità software di STELLARIS

I sistemi multifotone sono generalmente rigidi da usare e devono essere adattati a ciascun esperimento e a ciascun utente. A questo si aggiunge lo stress di lavorare con animali vivi o tessuti espiantati freschi ed è chiaro il vantaggio di avere flessibilità quando si eseguono esperimenti multifotone. STELLARIS 8 DIVE offre un flusso di lavoro facile e senza problemi dalla configurazione ai risultati finali grazie alla perfetta integrazione delle funzionalità multifotone nel software STELLARIS.

  • Configurazione sperimentale senza soluzione di continuità con ImageCompass
  • Approccio intuitivo per trovare un'area di interesse sul campione con LAS X Navigator
  • Potenziamento della velocità e della risoluzione con Dynamic Signal Enhancement.

Configurazione facile e veloce dell'imaging multicolore multifotone con ImageCompass

L'hardware multifotone STELLARIS 8 DIVE è completamente integrato nell'interfaccia ImageCompass di STELLARIS, consentendo di definire facilmente le impostazioni sperimentali per un avvio rapido.

L'eccitazione e l'emissione MP possono essere definite automaticamente dal sistema utilizzando l'ampio database dei fluorofori. Possono anche essere definite manualmente con pochi clic. Impostazioni sequenziali e visualizzatore 3D live veloce: l'imaging multicolore multifotone non è mai stato così semplice.

Esplora istantaneamente i dettagli rilevanti mantenendo sempre una panoramica del tuo campione

LAS X Navigator è un potente strumento di navigazione che consente di passare rapidamente dalla ricerca di aree di interesse campo per campo alla visualizzazione di una panoramica completa del campione. Grazie all'integrazione di DIVE e STELLARIS, i tuoi esperimenti multifotone possono diventare più efficienti. Sfrutta la capacità di navigare liberamente attraverso campioni grandi e complessi, fornendo immagini multicolore in profondità con panoramiche rapide, imaging multiposizione e mosaici.

Un'immagine a mosaico di una sezione di rene, lunga 1 cm e spessa 0,5 mm, viene acquisita facilmente e fornisce un quadro completo della cellula nervosa renale e del sistema del collagene (qui in combinazione con TauContrast).

Dynamic Signal Enhancement:

mantieni la risoluzione dei processi rapidi in vivo

Nei campioni vivi i processi possono essere veloci. I segnali fluorescenti nei modelli animali, tuttavia, tendono a essere deboli.

La soluzione per affrontare entrambe le sfide è il Dynamic Signal Enhancement. Consente di effettuare delle medie per avere un miglior S/N e, di conseguenza, una migliore risoluzione, adattandosi al contempo alla dinamica del campione.

Volete saperne di più?

Parlate con i nostri esperti. Saremo lieti di rispondere a tutte le vostre domande e preoccupazioni.

Contatti

Preferite una consulenza personale?


Qui trovate un elenco più dettagliato di tutti i contatti.