Acquisizione di ancora più dati* dal campione

Le cellule vive se esposte alla luce ad alta intensità, come solitamente utilizzata per l'imaging in fluorescenza, rispondono attivando processi di risposta allo stress. 

La fotocamera K8, grazie alla maggiore sensibilità, utilizza livelli di luce più bassi* per l'acquisizione delle immagini, migliorando così la vitalità cellulare e consentendo di acquisire dati significativi dal campione per un tempo maggiore.

Il sensore leader del mercato con QE di picco del 95% della fotocamera K8 garantisce un eccezionale rilevamento dei fotoni, ampliando ulteriormente i confini dell’esperimento.

*Rispetto a quanto realizzabile utilizzando le fotocamere CMOS precedenti con QE dell’80%.

Live cell imaging - Dimostrazione dell'effetto della fototossicità sulle cellule di sinistra che muoiono dopo un'ora. Time-lapse imaging. Le cellule sulla destra rimangono sane. Cellule COS-7 colorate con MitoView verde e Tetrametilrodamina-etilestere (TMRE) (canale rosso). La colorazione con TMRE mostra il potenziale della membrana mitocondriale, la colorazione viene persa in risposta a stimoli stressanti quali la fototossicità che indica che le cellule stanno iniziando l'apoptosi.

Fotocamera CMOS
K8

Immagini THUNDER con scarso rapporto segnale/rumore dei microtubuli colorati con Alexa 488 acquisite con una fotocamera sCMOS con picco QE dell’80% (a sinistra) e con la K8 (a destra). Le immagini sono state acquisite utilizzando gli stessi parametri di esposizioni ed eccitazione. L'immagine acquisita con la K8 mostra un livello di dettaglio notevolmente superiore rispetto a quelle acquisite con un fotocamera meno sensibile con QE dell'80% dove parte del segnale si perde nel ruore di fondo.

Immagini THUNDER estremamente nitide anche in condizioni di scarsa illuminazione

A differenza dei campioni fissati, preparati con coloranti fotostabili e utilizzati per l’acquisizione di singole immagini, gli esperimenti live-cell imaging di time-lapse richiedono centinaia o addirittura migliaia di immagini esponendo il campione fotosensibile ad un elevati livelli di stress. Per ottenere risultati significativi, spesso diventa necessario esporre le cellule per periodi più brevi e con intensità di eccitazione inferiori per evitare photo damaging al campione, con conseguente scarso rapporto segnale/rumore (SNR). 

Meno luce si utilizza quando si osserva un campione, minore sarà il SNR. La fotocamera K8, grazie alla sua tecnologia all’avanguardia, riesce a superare questa difficoltà, offrendo immagini estremamente nitide anche con livelli di illuminazione estremamente bassi. La fotocamera K8 integrata in THUNDER da maggiore valore ai risultati sperimantali permettendo un imaging con artefatti ridotti a livelli di luce ancora più bassi rispetto a quanto precedentemente possibile.

Superare i limiti sperimentali

Enormi vantaggi dall'AI applicata per migliorare nitidezza e accuratezza grazie alla potente combinazione di THUNDER e Aivia, per l'analisi delle immagini fluorescenti acquisite anche con bassi livelli di eccitazione. 

Leica offre una combinazione unica di tre tecnologie, fotocamera per microscopi K8 Scientific CMOS, THUNDER e Avia, spingendo oltre i limiti della ricerca attraverso l'estrazione dalle immagini acquisite di dati quantificabili di sempre più elevata qualità.

I video (A e B sopra) mostrano i mitocondri delle cellule COS-7 colorate con TMRE. Entrambe le sequenze sono state acquisite utilizzando esposizioni di 15 ms e intensità di illuminazione identiche. Le cellule sono state prima acquisite con una fotocamera con QE dell’80% per eliminare l''impatto del photo bleaching (a sinistra). Con la stessa esposizione luminosa, la fotocamera K8 (a destra) produce rapporti segnale/rumore notevolmente più elevati. I video (C e D di seguito) mostrano come il software di analisi Aivia sia in grado di identificare e tracciare il 75% in più di oggetti nella serie di dati catturati utilizzando la fotocamera K8.

Immagine acquisita con THUNDER di cellule COS colorate con DAPI (blu), microtubuli (verde), Mitocondri (rosso) ed E-Cadherins (grigio).
La figura mostra un'immagine acquisita con la fotocamera Scientific CMOS K8 integrata in THUNDER del cervello di ratto colorato con DAPI (Blue), fluoresceina STL (Verde), GFAP- Cy3 (Rosso) e Neun Cy5 (Grigio). Campione fornito da FAN GmbH.
La figura mostra un'immagine acquisita con la fotocamera Scientific CMOS K8 integrata in THUNDER di cellule MDCK colorate con Hoechst (Blue), Giantin Alexa 488 (Verde), LaminB Alexa 555 (Rosso) e Catenin Alexa 647 (Grigio) . Campione fornito da Ralf Jacob Marburg University.

Volete saperne di più?

Parlate con i nostri esperti. Saremo lieti di rispondere a tutte le vostre domande e preoccupazioni.

Contatti

Preferite una consulenza personale?


Qui trovate un elenco più dettagliato di tutti i contatti.