Pulizia tecnica

Nei settori automobilistico ed elettronico, i componenti devono essere privi di contaminazione indesiderata da particolato. Questa può ridurre le prestazioni e la durata del prodotto. Le industrie investono in modo considerevole per trovare modi efficienti di mantenere una elevata la pulizia tecnica e rendere la produzione economicamente conveniente.

Gli standard aiutano fornitori e produttori a ottenere risultati di pulizia affidabili. Nel settore automobilistico, questi sono le VDA 19 e l’ISO 16232. Nel settore dell'elettronica, un riferimento comune sono le linee guida ZVEI.

La contaminazione da particolato nei prodotti farmaceutici può rappresentare un rischio importante per i pazienti. Per garantire la qualità e la sicurezza dei prodotti, le aziende farmaceutiche hanno bisogno di soluzioni innovative per l'analisi delle cause principali in materia di pulizia tecnica.

HAI BISOGNO DI ASSISTENZA?

Contatta uno specialista di imaging vicino a te per richiedere consigli sulle soluzioni per la pulizia tecnica più adatte alle tue esigenze e al tuo budget.

Card Icon

Cosa si intende per pulizia tecnica?

La pulizia tecnica riguarda l'analisi durante la fabbricazione di prodotti e dei relativi componenti in varie industrie. La qualità del prodotto può essere molto sensibile alla contaminazione. Di conseguenza, settori come quello automobilistico, aerospaziale, microelettronica, farmaceutico, e dei dispositivi medicali hanno requisiti relativi alla pulizia molto rigorosi.

Card Icon

Cos'è la norma ISO 16232?

Nell'industria automobilistica, l’ISO 16232 rappresenta uno dei principali standard, in quanto contiene le definizioni e gli intervalli accettati dei parametri comuni, ad esempio, classe di particelle in termini di dimensioni, valori di soglia per l'identificazione delle particelle, impostazioni delle immagini, ecc., utilizzati per l'analisi della pulizia.

Card Icon

Cosa sono le linee guida VDA 19?

Per l'analisi del grado di pulizia utilizzata nel settore dei trasporti, seguire le linee guida per la determinazione quantitativa della contaminazione da particolato sui componenti del prodotto, quali quelle della VDA 19.1 (Associazione tedesca dell'industria automobilistica), è diventata una prassi consolidata.

Trova la soluzione giusta per l'analisi del grado di pulizia!

Rispondi ad alcune brevi domande per consentirci di consigliarti quella più adatta alle tue esigenze.

Contact us

{{ question.questionText }}

Please select an answer!

Best Match

{{ resultProduct.header }}

{{ resultProduct.subheader }}

{{ resultProduct.description }}

Request Your Information Package

Pulizia tecnica nel settore dell’elettronica

Pulizia tecnica: Elettronica

Nell'industria elettronica, la pulizia dei componenti è importante, poiché la contaminazione da particelle può aumentare il rischio di guasti: ad esempio, le particelle conduttive possono causare cortocircuiti nei circuiti stampati. Oggi, con l’e-mobility, ci sono anche veicoli elettrici con batterie e componenti elettronici. Un riferimento comune per la pulizia dei componenti elettronici sono le linee guida ZVEI.

Per un'analisi della pulizia efficace sotto il profilo economico, fornitori e produttori devono stabilire in modo efficiente le proprietà conduttive delle particelle che hanno il potenziale di causare danni. L'analisi automatizzata rappresenta un elemento fondamentale per ottenere un processo efficiente, in cui viene normalmente utilizzata la microscopia ottica. Stabilire la composizione particellare con un’unica soluzione rappresenta un grande vantaggio.

Esempio: Produzione delle schede elettroniche

Pulizia tecnica: Settore automobilistico e dei trasporti

Nell'industria automobilistica, la contaminazione residua nei sistemi spesso influisce sulle prestazioni e sulla durata. Gli standard e le linee guida comuni per la pulizia nel settore automobilistico sono l’ISO 16232 e le VDA 19.

Per ottenere un'analisi della pulizia efficiente, i fornitori e i fabbricanti di prodotti devono concordare su cosa misurare per indicare il potenziale di causare danni delle particelle, in particolare le "particelle killer" ad alto rischio.

L'analisi automatizzata delle particelle è fondamentale per garantire un processo efficiente. La microscopia ottica è il metodo maggiormente utilizzato. L'obiettivo consiste nel trovare ed eliminare la fonte di contaminazione. Una soluzione che ne consente l'identificazione in modo efficiente rappresenta un grande vantaggio.

Esempio: Monoblocco di un motore

Pulizia tecnica di prodotti farmaceutici

Pulizia tecnica: Prodotti farmaceutici

La contaminazione di particolato nei prodotti farmaceutici può provenire da molte fonti diverse. Tale contaminazione può costituire un rischio per i pazienti in quanto può causare sepsi, risposte infiammatorie, disfunzioni d'organo, flebiti e arterite polmonare. Uno standard utilizzato nelle industrie farmaceutiche è l’USP 788.

L'identificazione della contaminazione da particolato viene eseguita utilizzando la microscopia ottica. Durante l'analisi visiva delle particelle, può essere talvolta difficile determinare la fonte della contaminazione. L'analisi elementare/chimica consente di conoscere la composizione, per cui scoprire la fonte della contaminazione (analisi della causa principale) richiede meno tempo e fatica. Una soluzione di analisi visiva e chimica assicura vantaggi significativi.

Esempio: Produzione farmaceutica di un liquido per infusione endovenosa

Prodotti correlati

Filter by Area of Application
Sistemi per l'analisi del grado di pulizia Emspira

Cleanliness Analysis Systems

Sistemi per l'analisi del grado di pulizia tecnica dotato di software dedicato e un'esclusiva soluzione "2-metodi-in-1" per eseguire l'analisi sia visiva che chimica.

Microscopio per ispezioni digitali Emspira 3

Emspira 3

Emspira 3 unisce in un unico sistema tutto ciò di cui hai bisogno per eseguire un'ispezione visiva, tra cui il confronto, la misurazione delle immagini e la condivisione della documentazione.

Contattaci

*
*
*
*
*
*
*
Facendo clic sul pulsante INVIA, confermo di aver letto e accettato i Termini di utilizzo di Leica Microsystems GmbH e la rispettiva Informativa sulla privacy. Comprendo anche le mie scelte in materia di privacy relative ai miei dati personali, come indicato nella summenzionata Informativa sulla privacy alla voce "Scelte per la privacy".

Microscopi per le industrie automobilistica e dei trasporti

I microscopi di Leica Microsystems per le industrie automobilistica e dei trasporti migliorano l'affidabilità e la precisione del lavoro e, allo stesso tempo, garantiscono l'alta qualità del prodotto finale.

Read More

Valutazione della qualità dell’acciaio

Una migliore efficienza della valutazione delle inclusioni non-metalliche consente ai fornitori di acciaio e ai produttori del settore di verificare la qualità dell’acciaio in minor tempo al fine di garantire prestazioni affidabili e di lunga durata. Specifiche tecniche e standard sempre più stringenti richiedono una rigorosa valutazione delle inclusioni non metalliche in conformità agli standard internazionali, regionali e organizzativi.

Read More

Microscopi per l'industria e la produzione

Grazie a una vasta gamma di soluzioni e un servizio assistenza fornito da esperti locali, con i microscopi Leica Microsystems per l'industria e la produzione è possibile ridurre al minimo l'inattività.

Read More

Domande frequenti sulla pulizia tecnica

Nel settore elettronico, un riferimento comune per gli standard di pulizia è rappresentato dalla direttiva ZVEI (ZVEI = Associazione tedesca dei produttori di componenti elettrici ed elettronici) intitolata “Pulizia tecnica in ingegneria elettrica”.

Questo standard internazionale specifica il codice da utilizzare per definire la quantità di particelle solide contenute nel fluido idraulico utilizzato in un determinato impianto di alimentazione a fluido idraulico. Lo scopo di questo codice consiste nel semplificare il report dei dati di conteggio delle particelle convertendo il numero di particelle in classi o codici, in cui l'aumento di un codice corrisponde generalmente ad un raddoppio del livello di contaminazione.

Questo standard si applica agli oli minerali e sintetici con e senza additivi. Parte del campione di olio viene filtrato attraverso un filtro a membrana e il residuo presente sul filtro viene lavato senza olio, utilizzando un solvente. Le particelle presenti sul filtro vengono individuate in base al numero e alla dimensione utilizzando un microscopio ottico. I conteggi delle particelle sono forniti separatamente per le dimensioni delle particelle che rappresentano valori codificati secondo la norma ISO 4406.

Si tratta di uno standard relativo ai metodi di analisi delle sostanze particellari applicato ai liquidi iniettabili e ai liquidi utilizzati nel settore sanitario. Esempi sono le soluzioni endovenose (EV), le iniezioni di farmaci, ecc. La sostanza particellare si riferisce a particelle non disciolte che non sono intenzionalmente presenti in fluidi iniettabili che possono causare tossicità indesiderata o effetti collaterali.

Articoli correlati

Leggi i nostri articoli più recenti sulla pulizia tecnica

Il portale informativo di Leica Microsystems offre materiale didattico e di ricerca scientifica su vari temi della microscopia. Il contenuto è stato progettato per aiutare i principianti, i professionisti e gli scienziati nel lavoro quotidiano e nella ricerca avanzata.

Altri articoli

No stories found.